Per Separazioni e Divorzi

Contatta Stefania Mazzone Avvocato Matrimonialista esperta in:

  • Separazioni

  • Divorzi

  • affido figli

  • Mantenimento

  • Querele

Fatti Consigliare Oggi!

L’avvocato Mazzone ha ampia esperienza in

    • Diritto di Famiglia
    • Difesa dei minori
    • Tutela dei coniugi

Difenditi con un Avvocato Divorzista

Tel.  (+39) 0163.209 027

Mail:  stefaniamazzone@avvocatomazzone.com

 

Sede a Borgosesia e Vercelli Provincia, Chiamaci per una consulenza.


L’Avvocato Matrimonialista di Borgosesia, Stefania Mazzone assiste i coniugi nelle pratiche di separazione, divorzio, modifica delle condizioni di separazione o divorzio, e affidamento dei figli.

Con la separazione si sospendono gli effetti del matrimonio nell’attesa di un provvedimento di divorzio o di una riconciliazione futura.

Esistono due tipi di separazione ossia la consensuale o la giudiziale.

Si ricorre al deposito di una separazione consensuale quando si riesce tra le parti a trovare un accordo sulle condizioni di separazione con l’aiuto dell’avvocato matrimonialista.

In caso di impossibilità ad addivenire ad un accordo sui punti principali (mantenimento, assegnazione della casa coniugale, ecc.) si deve necessariamente procedere con il deposito di una separazione giudiziale in cui il giudice non si limita a omologare le decisioni delle parti come nella consensuale ma allo stesso giudicante è rimessa la decisione sulle questioni in conflitto tra le parti.

In caso di separazione giudiziale durante la prima udienza il Tribunale nella persona del Presidente o di altro giudice delegato emette i provvedimenti cosiddetti presidenziali provvisori al fine di disciplinare le situazioni più urgenti; i provvedimenti presidenziali spesso restano in vigore fino alla conclusione del giudizio.

La separazione ha come effetto lo scioglimento della comunione legale dei beni, la cessazione degli obblighi di fedeltà e di coabitazione pur permanendo i diritti successori mortis causa.

Richiedi assistenza qualificata all’Avvocato Divorzista Stefania Mazzone con studio in Borgosesia (Vercelli).

A seguito della separazione personale i coniugi possono chiedere una modifica delle condizioni di separazione se è intervenuto qualche cambiamento che renda inadeguate le condizioni stabilite in sede di separazione.

Si tratta di ipotesi di modifiche delle condizioni economiche, del diritto di visita dei figli o dell’assegnazione della casa coniugale. Se ad esempio dopo la separazione uno degli ex coniugi subisce una diminuzione o un aumento del proprio reddito, si può chiedere di diminuire oppure di aumentare l’assegno di mantenimento così come, per esempio se una delle parti prima disoccupata trova un’occupazione o se il figli raggiungono l’indipendenza economica.

Come è regolamentato il Divorzio?

Anche il divorzio può essere consensuale o giudiziale, con le stesse modalità della separazione.

Obiettivo del divorzio è lo scioglimento del matrimonio in caso di matrimonio civile o la cessazione degli effetti civili in caso di matrimonio religioso trascritto in Comune.

Il divorzio congiunto funziona come la separazione consensuale: i coniugi raggiungono un accordo sulle condizioni di divorzio, si deposita un ricorso congiunto cui avrà seguito l’udienza Presidenziale per la verifica delle condizioni pattuite e l’emissione della sentenza di divorzio.

Anche per il divorzio giudiziale la procedura è simile alla separazione giudiziale: l’ex coniuge che matura la decisione di divorziare incarica l’avvocato matrimonialista di redigere il ricorso nel quale si chiede che venga riconosciuto il divorzio a determinate condizioni.

Con il provvedimento di fissazione della data dell’udienza di comparizione delle parti in cui vengono indicati i termini per la notifica del ricorso e del decreto di fissazione udienza alla controparte, viene indicato un termine per il deposito delle memorie avversarie.

Se nelle more non viene raggiunto un accordo la vertenza viene assegnata a un nuovo giudice per la prosecuzione in cui verranno fissate una serie di udienze con termine per il deposito delle cd. “memorie istruttorie” necessarie al fine di dimostrare di avere diritto ad ottenere una sentenza di divorzio alle condizioni richieste.

A seguito della sentenza di di9vorzio vengono a cessare definitivamente gli effetti del matrimonio, sia sul piano personale (uso del cognome del marito, presunzione di concepimento, etc.), che sul piano patrimoniale.

Solo dopo la sentenza di divorzio l’ormai ex coniuge può convolare a nuove nozze.

Anche a seguito del divorzio nell’ipotesi di cambiamenti/mutamenti sostanziali di una delle parti e/o dei gli se minorenni o non autosufficienti è possibile richiedere la modifica delle condizioni.

Tempistiche per la separazione e il divorzio.

Le tempistiche dipendono dal tipo di separazione o divorzio che si deve intraprendere.

In caso di separazione consensuale o divorzio congiunto (cioè di comune accordo tra i coniugi) normalmente occorrono dai 2/4 mesi per la conclusione dal deposito del ricorso.

Per conoscere i tempi necessari per la tua pratica, contatta l’ Avvocato Matrimonialista Stefania Mazzone.

L’Avvocato Mazzone si occupa di tutto quanto necessario per la regolare gestione della pratica: redazione e deposito del ricorso, assistenza in udienza, consultazione e assistenza del cliente.

Trattasi di una consulenza legale maturata da un’ampia esperienza in diritto di famiglia ventennale.

Divorzio Breve (Legge 55/2015)

La nuova normativa sul divorzio breve prevede una riduzione dei tempi per richiedere il divorzio, dopo la separazione.

Non più tre anni, ma dodici mesi in caso di separazione giudiziale e sei mesi in caso vi sia stata separazione consensuale.

Tale normativa ha modificato anche lo scioglimento della comunione legale dei coniugi nella separazione che in caso di consensuale avverrà in sede di udienza presidenziale, mentre in caso di separazione giudiziale nel momento in cui il giudice autorizzerà i coniugi a vivere separatamente.

Ulteriori procedure in caso di separazione e divorzio consensuale

Con il D.L. 132/2014 convertito in legge con modifiche il 10 novembre 2014 dalla legge n. 162, per la coppia che consensualmente vuole separarsi o divorziare è stata introdotta la possibilità di scegliere altre procedure:

  • la negoziazione assistitagestita da  un avvocato che difende ciascuna parte (art. 6, L. 132/2014)
  • la conclusione di un accordo presso l’ufficio dello Stato Civile, in presenza di determinate condizioni (art. 12).

Per maggiori informazioni e/o approfondimenti al fine di conoscere la procedura maggiormente idonea contatta lo Studio Legale Stefania Mazzone Matrimonialista di Borgosesia (Vercelli).

Richiedi una consulenza gratuita


Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Richiesta Informazioni

Il tuo messaggio

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.